Halloween e le paure…dei clienti

 

La paura è angoscia, timore, preoccupazione, dubbio, un corollario di sensazioni alle quali siamo chiamati a rispondere, o meglio a placare, combattendo il solito “E se succede che...”
Come se non bastasse, di recente si è aggiunta la ‘nomofobia’ : si tratta della paura incontrollata di rimanere sconnessi dal contatto con la rete di telefonia mobile.

Esasperazione a parte, tocchiamo con mano le paure dei clienti business elencando le più comuni. 


1. Se cambio operatore mobile, perdo il numero?

La risposta è assolutamente no.

Ogni volta che avete questo dubbio, immaginate l’attimo in cui in una staffetta avviene il passaggio di testimone: ecco, gli atleti sono i gestori (tenuti a collaborare su vostra richiesta) e il testimone è proprio il vostro numero. Si tratta semplicemente di un trasferimento da una mano all’altra.

2. Quanto tempo occorre per la portabilità dalla firma del contratto mobile?


Generalmente è questione di 3 giorni lavorativi.

3. Il cambio operatore mobile comporta un disservizio?

Probabilmente siete legati a dei ricordi che rievocano episodi che hanno un che di arcaico.

La portabilità ormai è completamente indolore e viene gestita in totale scioltezza.
Solitamente un numero passa da un gestore all’altro nelle primissime ore del giorno, momento in cui anche le reti sono a riposo, essendo molto meno sature.

4. Quando riesco a capire che sono passato a TIM Business?
Semplice: se riscontrate la mancanza di rete del vecchio operatore, significa che è giunta ora di inserire la SIM TIM all’interno del vostro smartphone.

In realtà i commerciali Top Team annunciano la data di portabilità due giorni prima, in modo da consentire ancora più fluidità nell’organizzazione del cliente (distribuzione delle SIM ai vari dipendenti in tempo utile etc.)

5. Se passo a TIM Business, devo recarmi in un negozio per l’acquisto delle SIM?
I commerciali Top Team consegnano direttamente le SIM ai clienti business, sempre per garantire al cliente una maggiore efficienza e immediatezza nel fornire tutto ciò che occorre.

Se vi siete rivisti in almeno una delle paure elencate, tranquilli, non siete nomofobici.

Sicuramente il cambiamento fa paura, ma ricordatevi che è una fase passeggera e a tenervi la manina, come si fa per chi ha paura di volare (= aerofobia), ci saremo noi.